ANNO ROTARIANO 2018-2019

PROGRAMMA DEL PRESIDENTE

 

PIANO ANNUALE

 

Il Piano Annuale dell'annata rotariana 2018/2019 viene elaborato in conformità con gli obiettivi sopra esposti.

 

Nell'ambito delle priorità: 1) “attenzione all'effettivo dei nostri Club” sono previste le seguenti linee d'azione:

 

CONSERVAZIONE ED INCREMENTO DELL'EFFETTIVO

Sarà data la massima attenzione ed il massimo impegno, con la stretta ed auspicata collaborazione di tutti i Soci, per cercare di migliorare e rafforzare la nostra compagnie sociale, vero problema che affligge il “mondo rotariano”.

Ci si propone di incrementare l'effettivo di almeno 3 nuovi soci, preferibilmente sotto i 40 anni, meglio ancora sotto i 35, di cui almeno 1 donna. Sarà responsabilizzata la figura del socio presentatore affinchè diventi un vero e proprio “tutor” per il nuovo socio.

Si darà elevata importanza ai giovani del Rotaract che sono prossimi all'uscita dal loro club per raggiunti limiti di età, incentivandone l'ingresso nel Rotary padrino se ne avranno i requisiti richiesti. 

Si cercherà di ammetterà nuovi soci che vadano preferibilmente ad occupare categorie professionali attualmente non coperte da altri soci.

La Commissione di Club per la compagnie sociale sarà di riferimento per tutti i soci nelle attività di individuazione dei possibili candidati. I nuovi soci dovranno essere subito chiamati ad una partecipazione attiva alla vita del Club e del Distretto.

Ci si propone altresì di aumentare l'assiduità, argomento importante per il mantenimento ed il recupero dell'effettivo, essenziale per promuovere lo spirito di squadra che permette di realizzare al meglio i progetti di servizio. Importante sarà il ruolo che verrà svolto dai Presidenti di Commissione che avranno il compito di rendere operative le Commissioni stesse, cercando di coinvolgere non solo i componenti delle stesse, ma anche i soci che non ne fanno parte o che sono poco partecipi alle attività del Club.

Le occasioni per “stare insieme” sono date da:

* riunioni nelle quali è previsto l'intervento di un relatore su un argomento di attualità che stimoli l'interesse dei soci e che faciliti la conversazione. Nell'annata verranno invitati soprattutto relatori giovani e che si occupano di attività un po' fuori dalla normalità;

* incontri nei quali possono essere previste attività innovative;

* visite di località di particolare interesse culturale e/o paesaggistico e di mostre.

 

COOPERAZIONE CON IL ROTARACT CLUB CASALE MONFERRATO

Continuo sempre più intenso il percorso di sostegno e patrocinio al club Rotaract di Casale Monferrato, “fabbrica” di nuovi soci a testimonianza del forte legame tra i due club.

Per l'anno 2018/2019 ci si pone l'obiettivo di rafforzare ancora di più questo legame mediante la realizzazione di un service comune che veda la coorganizzazione e la partecipazione attiva dei soci del Rotary e del Rotaract.

 

Il nostro club, per incrementare l'ammissione di giovani in questi momenti di crisi economica per venire incontro alle problematiche che i giovani incontrano all'inizio della loro carriera lavorativa, aveva previsto l'abbattimento del 50% della quota annuale di associazione per i soci sotto i trentacinque anni. Tale indicazione è stata prontamente recepita dal nostro club in occasione della recente modifica del Regolamento del Rotary Club di Casale Monferrato. Ed è ormai operativa da quasi 2 anni, con buoni risultati e soddisfazione dei soci.

 

Nel contempo il nostro club prosegue con l'iniziativa di ospitare gratuitamente fino a 5 soci del Rotaract Casale Monferrato a tutte le proprie serate conviviali al fine di migliorare l'integrazione tra le compagini dei due club e facilitare la collaborazione.

 

INTERCLUB

Al fine di definire forme di collaborazione e rendere, pertanto, più incisive ed efficaci le attività di service, saranno favoriti gli incontri, le conviviali e tutte le iniziative che possano coinvolgere gli altri club di servizio presenti in città.

 

COLLABORAZIONE CON ALTRE ASSOCIAZIONI

Si prevede la collaborazione ed il sostegno per eventi, manifestazioni od attività alle varie associazioni presenti sul territorio che rispondono alle stesse finalità umanitarie e sociali del Rotary International.

 

 

Nell'ambito delle priorità: 3) “sostenibilità” e 4) “cambiamento”, parole chiave e denominatore delle azioni del Rotary, sono previste le seguenti linee d'azione:

 

PROGETTI DI SERVIZIO E DI CONTINUITA'

Con riferimento agli obiettivi di lungo termine, ci si propone di raggiungere i seguenti risultati:

-       Realizzare progetti rispondenti alle esigenze concrete della comunità locale.

-       Realizzare progetti efficaci basati su obiettivi specifici e misurabili.

-       Realizzare progetti con altri club co-sponsor, al fine di reperire più risorse.

-       Realizzare progetti con larga partecipazione attiva di soci Rotariani.

I progetti di servizio che verranno realizzati, cercheranno di essere coerenti con le indicazioni fornite dal Presidente Internazionale e dal Governatore e si concretizzeranno nei seguenti:

 

1) Progetti di service a livello locale:

 

Area di intervento: Lotta alle malattie

 

PROGETTO: PREVENZIONE DEL MELANOMA CUTANEO

Considerato fino a pochi anni fa una neoplasia rara, il melanoma maligno della cute ha attualmente un’incidenza in crescita costante e ad un ritmo superiore a qualsiasi altro tipo di tumore. In Italia, negli ultimi 20 anni, l’incidenza del melanoma è aumentata di oltre il 4% all’anno in entrambi i sessi con un’impennata complessiva di diagnosi pari a +237%. Anche la  giovane età non è esente da questa neoplasia, che attualmente è al terzo posto tra i nuovi casi di tumori nella fascia da 0-44 anni. Per questo motivo e per sensibilizzare i giovani sulla prevenzione di una malattia sempre più invasiva, in accordo e con il supporto operativo della Delegazione Casalese della LILT, si è deciso di proporre ai Dirigenti degli Istituti Scolastici Superiori di Casale Monferrato la possibilità per tutti gli studenti e le studentesse del 3° anno di corso, anno scolastico 2018-2019,  di effettuare una visita dermatologica gratuita rivolta alla prevenzione delle patologie oncologiche della pelle, con particolare riguardo alla diagnosi precoce del melanoma cutaneo, ed all'eventuale valutazione in videodermatoscopia di nei meritevoli di controlli successivi. Il progetto prevede la partecipazione di diversi soci del club con competenze mediche che provvederanno alla stesura della documentazione medico-scientifica che verrà utilizzata per la presentazione del progetto e della problematica medica agli studenti ed agli insegnanti in occasione di incontri programmati con le scuole. Successivamente sarà possibile a tutti gli studenti coinvolti e che ne faranno richiesta di sottoporsi a visita dermatologica presso l'ambulatorio della LILT di Casale Monferrato. A ciascuno di loro verrà consegnato un referto medico con indicato l'esito della visita, le eventuali indicazioni terapeutiche e quelle sulla cadenza dei successivi controlli. 

Il progetto, una volta finanziato, verrà reso pubblico attraverso gli organi di stampa locali, con la collaborazione della LILT ed attraverso il Comune di Casale Monferrato a cui è stato chiesto il Patrocinio. Per questa attività è già stato chiesto ed ottenuto il Patrocinio anche della Provincia di Alessandria, dell'ASL di Alessandria, dell'Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri della provincia di Alessandria, del Provveditorato agli Studi di Alessandria. Il progetto verrà altresì presentato in una riunione conviviale del club a cui non mancheranno di partecipare anche i club co-sponsor del Gruppo Piemonte Est.

Per questa importante iniziativa si è provveduto a richiedere la Sovvenzione Distrettuale. Il progetto ha come co-sponsor i RC Alessandria, RC Asti, RC Canelli Nizza Monferrato e Valenza.

E' auspicabile che questo progetto possa essere preso in considerazione dal Distretto Rotary per renderlo stabile nel tempo e ampliabile su tutto il territorio distrettuale come avvenuto per il Progetto P.A.S.S. - Prevenzione Andrologica per i giovani.

 

 

PROGETTO: P.A.S.S. - PREVENZIONE ANDROLOGICA PER I GIOVANI

Si prevede anche per l'annata 2018-2019 di continuare con il progetto P.A.S.S. presso le scuole superiori di Casale Monferrato dopo l'inizio avvenuto lo scorso anno. L'attività svolta dal socio Dr. Pier Francesco Pisano e dagli altri sui colleghi medici è stata così incisiva e coinvolgente presso gli studenti che si ritiene opportuno riproporla aumentando, se possibile, il bacino degli utenti.

 

 

PROGETTO: P.S.O.A. - PROGETTO SCUOLE OSTEOPOROSI ANORESSIA

Si prevede di proporre alle scuole superiori di Casale Monferrato l'adesione a questo progetto che vedrebbe il coinvolgimento del socio Mario Dealessi, medico. Il progetto P.S.O.A è nato qualche anno fa da un'idea del rotariano Prof. Carlo Campagnoli, già Direttore della Clinica Ostetrica dell'Università di Torino. Si tratta di proiettare una presentazione in cui si parla, in termini chiari, semplici ed accattivanti, dell'osteoporosi e dell'anoressia, 2 patologie legate tra di loro; nella dinamica di sviluppo di queste malattie sono coinvolti non solo gli studenti ma anche le famiglie, la scuola, gli amici e gli insegnanti. Questa iniziativa è già stata presentata ai Dirigenti Scolastici delle scuole casalesi che hanno dichiarato il loro estremo interesse.

 

 

Area di intervento: Alfabetizzazione e sostegno all'istruzione

 

BORSE DI STUDIO: organizzazione, come da tradizione pluridecennale, di una manifestazione pubblica per la consegna di 14 Borse di Studio agli studenti migliori delle scuole superiori cittadine, per un ammontare di € 9.000,00. Tale evento, che riscuote il plauso dei Dirigenti Scolastici e dell'Amministrazione Comunale, ha ampia risonanza tra la cittadinanza, supportata dalla nutrita partecipazione delle scolaresche di ogni istituto cittadino e delle autorità locali.

 

Per le scuole verranno anche sviluppati i seguenti specifici progetti:

 

GIORNATE DI ORIENTAMENTO per tutte le scuole superiori, classi quinte, con la partecipazione di soci imprenditori, dirigenti, datori di lavoro, professionisti che, oltre ad offrire la propria esperienza e professionalità, potranno altresì costituire occasione di offerta di lavoro per i maturandi.

 

SIMULAZIONE DI COLLOQUIO DI SELEZIONE, con la partecipazione di tre nostri soci che per lavoro svolgono frequentemente anche questa attività, dopo il lusinghiero successo ottenuto lo scorso anno scolastico presso una delle 3 scuole superiori della città si ritiene opportuno proporre la stessa iniziativa in tutti gli istituti superiori cittadini.

 

Per allargare il nostro orizzonte.

Un paio di nostri soci ci aggiorneranno sulle novità dell'I.A. (intelligenza artificiale) e sulla Realtà Aumentata.

Un caro amico, ingegnere, professore ordinario del Politecnico di Milano, ci incuriosirà parlandoci di microrobot.

 

 

Area di intervento: Crescita dell'economia locale

 

RELATORI: tutti noi probabilmente conosciamo qualche Casalese o Monferrino, under 35-40 anni, che sta svolgendo la sua attività lavorativa lontano dal nostro territorio perché impiegato in lavori “fuori dal normale” oppure perché la vita li ha portati là: per l'annata 2018-2019 ho ritenuto opportuno cercare di dar voce a loro, uomini e donne che sono frutto del nostro territorio e che è giusto che vengano da noi conosciuti e ricordati. 

Ho il desiderio di proporvi almeno metà dei relatori piuttosto giovani che ci facciano scoprire qualcosa di nuovo e che siano di stimolo a tutti noi.

Questo sarà il filone principale delle nostre serate conviviali, anche se a volte fuori dal tema canonico del Rotary. Ma il Rotary stimola e promuove tutte le professionalità, anche le più nuove e “strane”.

 

EMU/MSA 2019: appoggio al nostro socio Ruggero Vigliaturo per l'organizzazione a Casale di EMU/MSA 2019: una scuola di perfezionamento nel settore della mineralogia e delle nanostrutture, con particolare attenzione per le fibre minerali pericolose, della durata di 1 settimana con la partecipazione di docenti universitari e specialisti provenienti dall'Italia e dall'estero che aggiorneranno i partecipanti, studenti delle scuole superiori e soprattutto laureandi, giovani laureati e specializzandi sullo stato dell'arte in questo settore. E sarebbe la prima volta che questa scuola di perfezionamento verrebbe organizzata presso una Scuola Superiore e non presso una sede universitaria.

 

Per allargare il nostro orizzonte.

Parleremo anche di “oro, argento e metalli preziosi”, materiali non sempre così ben conosciuti come possiamo pensare.

 

Un amico ed ex collega di lavoro di tanti anni fa, da 15 anni trasferitosi a in Russia, a Mosca, ci parlerà della sua esperienza sociale, culturale e soprattutto lavorativa nell'Ex Superpotenza. Che è davvero “ex”?

 

Il socio Vigliaturo ci aggiornerà sullo sviluppo delle sue ricerche in terra americana sulle nanostrutture.

 

 

Area d'intervento: Tutela dell'ambiente

 

Il nostro giovane ed attivo socio Alessandro Fabris continuerà con i suoi interventi come formatore presso le Scuole Secondarie di primo grado della nostra città per sensibilizzare i più giovani sulle tematiche di stretta attualità ambientale e sulla necessità di preservare i beni esauribili per le generazioni future. Quest'attività, voluta e stimolata dalla Commissione Distrettuale “Ambiente e Territorio”, ha già ottenuto il grato compiacimento degli insegnanti e dei Dirigenti Scolastici delle varie scuole e soprattutto ha suscitato grande interesse negli alunni.

 

In quest'area di intervento si colloca l'idea di sponsorizzare, tutto o in parte, l'installazione di una SERRA IDROPONICA presso l'Istituto Tecnico Agrario Luparia di San Martino di Rosignano. Questo nuovo strumento didattico potrà essere molto utile per il miglioramento delle conoscenze scolastiche degli studenti, il loro aggiornamento e l'apprendimento di una tecnica di agronomica di coltivazione volta al miglioramento ambientate con risparmio delle risorse produttive: minor utilizzo di terreni coltivabili, cospicuo risparmio di acqua, drastica riduzione dell'uso di prodotti chimici per la concimazione e la lotta agli infestanti. L'importo è abbastanza ingente ma può essere suddiviso su un paio d'anni e fruire magari anche dell'aiuto di realtà imprenditoriali del nostro territorio.

Con questo service si vuole fornire una possibilità in più agli Studenti dell'I.T.A. Luparia di presentarsi sul mondo del lavoro con una preparazione tecnico-pratica evoluta ed all'avanguardia.

Anche per la Scuola sarebbe uno spunto aggiuntivo per attrarre nuovi Studenti.

Questa tecnica potrà essere insegnata a studenti provenienti da Paesi in Via di Sviluppo con un'importante ricaduta tecnologia per queste nazioni. 

Per questa importante iniziativa si è provveduto a richiedere la Sovvenzione Distrettuale.

 

 

Area d'intervento: Eradicazione della Polio

priorità 2) “incisività” per eradicare la polio: ogni nuovo caso è l'ultimo

 

Sostenere la campagna “End Polio Now” aderendo al progetto distrettuale “CENTESIMI PER VINCERE”. Il progetto prevede la raccolta di monetine da 1, 2, 5 e 10 centesimi di Euro in una bottiglietta da mezzo litro di acqua minerale. La raccolta potrà avvenire parlandone con le scuole, con gli amici, coi famigliari. Il 24 Ottobre, in occasione della Giornata Mondiale della Poliomielite, verrà realizzata una grande installazione con tutte le bottigliette raccolta. Ma la raccolta delle bottigliette continuerà comunque per tutto l'anno rotariano.  

 

 

Altre attività in campo umanitario

 

E' prevista una partecipazione diretta ed attiva dei soci alla giornata della COLLETTA ALIMENTARE.

 

PROGETTO DISTRETTUALE CAMPUS. Partecipazione alla promozione del progetto con la partecipazione dei nostri soci e dei ragazzi diversamente abili interessati.

 

Realizzazione di una serie di eventi con la partecipazione di grandi nomi della cultura e della scienza che incarnino lo spirito dell'azione, del fare in prima persona per ottenere risultati utili alla comunità.

 

 

2) Progetti di partecipazione con altri club:

 

Progetto “IL FINE SETTIMANA CON IL ROTARY”

Il progetto, ideato del Rotary di Asti, consiste nel finanziare il personale dell'Anffas di Asti da settembre 2018 ad aprile 2019 durante i fine settimana per assistere a turno i ragazzi disabili. Praticamente l'Anffas funziona regolarmente dal lunedì al venerdì ma il fine settimana è scoperto. Il Rotary interviene pagando il personale per permettere alle famiglie dei ragazzi disabili di poter godere, a turno, di un fine settimana di libertà.  I soci del Rotary Club di Asti, a loro volta, a turno si recano nella struttura ed intrattengono i ragazzi, a seconda delle proprie caratteristiche: civic work. Questo progetto ha avuto inizio lo scorso anno con la Presidenza Valente e dovrebbe essere triennale, in quanto già condiviso anche con il Presidente eletto. Il service viene co-sponsorizzato dei Club del Gruppo Piemonte Est.

 

 

Progetto “REALTA' VIRTUALE APPLICATA ALL'ASSISTENZA SANITARIA INFANTILE”

 

Il progetto, ideato dal Rotary di Valenza, si propone di sviluppare, in collaborazione con l'Ospedale Infantile di Alessandria (Chirurgia Pediatrica – Primario dott. Pini Prato), un'integrazione di dispositivi per la realtà virtuale nella routine assistenziale con l’obiettivo di ridurre il dolore e il disagio dei bambini in corso di procedure mediche invasive. Recenti studi hanno dimostrato che la realtà virtuale è uno strumento facilmente utilizzabile, ben tollerato e gradito da bambini, genitori e personale sanitario durante le procedure di prelievi di sangue di routine, risultando quindi un promettente strumento per migliorare la cura dei bambini sottoposti a procedure mediche invasive e ridurre lo stress dei familiari. Ulteriori applicazioni della realtà virtuale in ambito sanitario comprendono il trattamento dei disturbi d'ansia e delle fobie, la formazione medica, la visualizzazione tridimensionale di strutture anatomiche in fase preoperatoria.

Il service viene co-sponsorizzato dei Club del Gruppo Piemonte Est.

 

 

 

 

3) Relazioni Internazionali:

 

Club Gemelli. Continuerà il nostro rapporto di amicizia e di collaborazione ultradecennale con il Club gemello di Cagnes sur Mer. Quest'anno è prevista la nostra visita in Costa Azzurra. Dovrebbe essere in fase di organizzazione la visita a Saint Tropes e dintorni.

 

Saranno attivati nuovi contatti con club Rotary di altre Nazioni che hanno in comune con il nostro club temi ed argomenti oggetto di trattazione d approfondimento. In particolare potrebbe iniziare un rapporto di amicizia con il Rotary Club di Philadelphia per il fatto che il nostro socio onorario Ruggero Vigliaturo (vincitore di una GG nel 2016-2017) attualmente sta svolgendo attività di ricerca universitaria presso la Pennsylvania University (Ivy League) di Philadelphia e da pochi giorni è stato nominato socio ordinario dello stesso club.

 

Nell'ambito delle prioritàcambiamento, come denominatore comune delle nostre azioni” e “attenzione all'effettivo del club” sono previste le seguenti linee d'azione:

 

Relazioni Pubbliche

Ci si ripropone di

- migliorare l'immagine del Rotary nella comunità locale promuovendo campagne di pubbliche relazioni relative a tutti i nostri progetti di servizio;

-condurre un programma mirato ad incrementare la consapevolezza su cosa sia il Rotary e quali siano le sue attività all'interno della comunità, mediante la comunicazione sul nostro sito web, sul bollettino di club, con comunicati stampa sui media locali e attraverso progetti sviluppati a favore delle scuole della città. Verrà anche valutata l'opportunità di attivare un profilo FB.

 

Amministrazione del Club

Ci si propone di perseguire i seguenti risultati:

Implementare gli strumenti di gestione del Club previsti dal Distretto.

Informare tutti i soci sulle attività e le realizzazioni raggiunte, aumentandone lo spirito di appartenenza.

Mantenere la pubblicazione mensile del bollettino delle attività del Club

 

Continuità di Leadership

Favorire la formazione della leadership attraverso la partecipazione alle riunioni distrettuali quali: S.I.P.E., Assemblea Distrettuale, vari Seminari Distrettuali.

La collaborazione e la condivisione tra il presidente in carica, il past president ed il presidente eletto garantiscono il mantenimento degli indirizzi e degli obiettivi fissati e realizzano una partecipazione triennale alle attività di club: il presidente eletto prende contatto direttamente con gli impegni del ruolo in modo da essere più preparato per affrontarli, ed il past president darà il suo appoggio al presidente in carica nel proseguire i progetti da lui stesso avviati ed ancora in corso.

 

Partecipazione attiva alla vita associativa

Favorire la partecipazione dei soci, soprattutto di quelli più giovani, ai progetti ed alla gestione del club così da favorire l'approfondimento della conoscenza del Rotary e facilitare la conservazione dell'effettivo. Ciò rafforza il senso di appartenenza e di dedizione ai progetti del Club. L'obiettivo che ci si pone è quello di promuovere innanzitutto il coinvolgimento immediato dei nuovi soci, ancor più se giovani,nelle attività del Club affinchè da subito abbiano un ruolo attivo e si sentano parte del Club stesso. Il mancato coinvolgimento dei soci alla vita del Club genera disinteresse e quindi più facilmente predispone all'abbandono.

In tal senso i progetti di servizio individuati prevedono il coinvolgimento di molti soci.

Poichè il coinvolgimento della famiglia del socio è un fattore importante della vita associativa, si prevede la partecipazione dei famigliari ai progetti ed alle iniziative sociali del Club. Sono previste anche gite con lo scopo di rafforzare ancor di più la coesione dei soci e delle loro famiglie ed il senso di appartenenza. In particolare è prevista la gita sociale che si terrà del mese di maggio 2019 a Ginevra con la visita del CERN, dei Palazi dell'ONU ed il Museo del CIO a Losanna.

 

Programma di formazione

Per quanto riguarda la formazione interna sono previste due assemblee nei mesi di novembre e maggio durante le quali si coglierà l'occasione per fare il punto sullo stato di salute del Club e per valutare eventuali interventi correttivi.

Durante le occasioni di incontro si inviteranno i soci ad iscriversi a MyRotary e Gocce di Rotary, strumenti di aggiornamento ed informazione sulle attività e declinazioni del Rotary in tutti i suoi aspetti. Le novità e notizie che apprenderanno potranno essere oggetto di discussione e dibattito durante le conviviali.

 

 

                                                                                   Presidente A.R. 2018-2019

 

                                                                                              Enrico Albano

 

 

Ultimo aggiornamento (Venerdì 27 Luglio 2018 08:46)