Rotaract Club Casale Monferrato

image001

 

CONSIGLIO DIRETTIVO

Presidente: Antonello Zito

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - mobile: 3496416021

Vice Presidente: Giulia Fuscà
Segretario: Nicolò Foto

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. mobile: 3425656016

Tesoriere: Edoardo Deregibus

Prefetto: Francesca Boverio

Consiglieri: Edoardo Francia, Angelica Albano, Elisa Salvaneschi

Past President: Lorenzo Demagistris

 

 

SOCI EFFETTIVI

Albano

Angelica

Boverio

Francesca

Celoria

Elia

Demagistris

Lorenzo

Deregibus

Edoardo

Figazzolo

Chiara

Foto

Nicolò

Francia

Edoardo

Fuscà

Giulia

Gavotto

Luca

Giachino

Vittoria

Lanzio

MariaFrancesca

Reposo

Francesco

Rizza

Fabrizio

Salvaneschi

Elisa

Salzani

Valeria

Zito

Antonello

 

SOCI ONORARI

Massimo Biagi
Alessandro Boverio
Marco Gazziero
Silvia Miglietta

 

RIUNIONI

Ordinarie: Cocktail, ogni secondo e quarto venerdì del mese, ore 19.00,

presso Bar Savoia, Piazza Mazzini, Casale Monferrato.

Conviviali: In data da destinarsi, presso Accademia Filarmonica, Via Mameli, Casale Monferrato.

Non Conviviali: In luogo e data da destinarsi.

 

Il ROTARACT

Un'opportunità da scoprire

 

image003

 

con il patrocinio di image004 conimage005 

Cos'è il Rotaract club?

 

Il Rotaract è una organizzazione internazionale di club di servizio per uomini e donne di età compresa tra i 18 ed i 30 anni, che nasce come programma del Rotary International e deriva il suo nome dalla combinazione delle parole ROTARy ACTion.
Ogni club Rotaract opera infatti sotto la guida del proprio Rotary club locale e promuove le doti direttive e l'onestà personale dei propri soci, incoraggiando la pratica e la diffusione di norme etiche negli affari e promuove la comprensione internazionale e la pace.

image006


Le linee guida del Rotaract si possono sintetizzare in:
• Coltivare il rispetto per i diritti degli altri, basato sul riconoscimento della dignità di
ogni individuo. Sviluppare capacità direttive e  professionali.
• Riconoscere la dignità ed il valore di tutte le occupazioni utili quali mezzi per servire la società.
• Sviluppare una costruttiva attitudine a funzioni direttive e alla probità personale.
• Favorire il raggiungimento di una maggiore comprensione e conoscenza dei problemi locali, nazionali e mondiali.
• Aprire nuove strade all'azione personale e di gruppo a favore della comprensione internazionale e della fratellanza fra tutti i popoli.

 

 

Il primo club Rotaract fu fondato ufficialmente a North Charlotte, North Carolina, nel 1968, ma club di giovani associati nel servire con i Rotary club locali esistevano già da parecchi anni in India ed in Europa.
Attualmente sono oltre 173.000 i soci rotaractiani sparsi nel mondo e sono organizzati in 516 distretti e 7.534 club.

 

 

 

 

Distretti e club

 

 

Il distretto cui appartiene il club di Casale Monferrato è il 2030°. Esso nasce nel 1973 e raggruppaimage007
 al suo interno i club Rotaract attivi in Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta: 44 club, per un totale di 703 soci. 291 ragazze e 412 ragazzi che mettono a disposizione il proprio tempo libero per diffondere gli ideali rotaractiani sul proprio territorio, con iniziative di servizio, attività sociali e di sviluppo professionale.

Qualche dato statistico:
I club più numerosi? Il Novara, con 31 soci, seguito dai club Torino Sud Ovest (28) e Biella (27).
I club più giovani? Il Torino San Carlo, con un'età media di 20 anni. Il Torino Lamarmora e il Valsesia, i cui soci in media hanno poco meno di 24 anni.
La più alta concentrazione di ragazze? Le ragazze dominano nei club di Cuorgnè e Canavese (3 su 4 soci sono donne), il Giaveno Valsangone (la quota di ragazze qui è del 66.7%) e il Settimo Torinese (64.3%)
La più alta concentrazione di ragazzi? Nei club di Imperia, dove i maschi superano l'81% del totale, ma anche nel Torino (75%) e nel Torino Lamarmora (75%).

 


 

 

 

 

Attività di un Rotaract

Ogni Club Rotaract è parte di una organizzazione distrettuale del Rotaract, governata, col supporto dei Rotariani padrini, da rappresentanti eletti dai soci. L´organizzazione distrettuale predispone conferenze regionali, sviluppa progetti regionali, tiene corsi di preparazione alla gestione dei club e sponsorizza eventi speciali destinati a rinforzare i legami tra i club.

Questi eventi offrono ai Rotaractiani la possibilità di incontrarsi, discutere su argomenti di reciproco interesse e sviluppare amicizie basate sulla comprensione e buona volontà. Inoltre, sono anche autentiche opportunità, per il singolo socio, di ampliare le proprie conoscenze, sia da un punto di vista personale (umano e sociale) sia professionale (negli studi e nel lavoro).

Alcuni esempi:

Ogni tre anni i rotaractiani organizzano un incontro internazionale, chiamato Interota, che trae il proprio nome dalla fusione delle parole International e Rotaract. Tra l'11 e il 18 settembre 2005 ha avuto luogo a Monaco di Baviera l'Interota a cui hanno partecipato rotaractiani da tutto il mondo. È stata un'occasione unica per vivere il Rotaract e per conoscere tanti ragazzi.

 

image008

 

Ogni anno migliaia di giovani di tutto il mondo prendono parte al programma RYLA (Rotary Youth Leadership Awards). Giovani di 14-30 anni, scelti per la loro potenziale attitudine alla leadership, partecipano a un seminario, a un campo estivo o a un gruppo di lavoro interamente spesato per parlare delle doti e delle capacità che un leader deve avere e per apprendere queste capacità attraverso la pratica. I Rotary club e i distretti selezionano i partecipanti e li aiutano ad organizzare l'evento e chi ha frequentato questo programma non di rado partecipa anche agli scambi di giovani e alle borse degli Ambasciatori.
Il RYLA si prefigge l'obiettivo di:
• Dimostrare il rispetto e l'attenzione del Rotary per i giovani
• Garantire un addestramento efficace a giovani selezionati e a potenziali leader
• Incoraggiare il senso della leadership nei giovani attraverso altri giovani
• Premiare pubblicamente i giovani che hanno reso un servizio alla loro comunità

Il mezzo più efficace per la promozione della pace e della comprensione tra i popoli è il contatto diretto con culture diverse dalla nostra. Il mondo diventa improvvisamente più piccolo e più amichevole quando riusciamo a capire che tutte le persone - indipendentemente dalla loro nazionalità - desiderano fondamentalmente la stessa cosa: un ambiente sicuro e confortevole per vivere una vita serena e senza privazioni. Gli scambi di giovani danno a migliaia di ragazzi e di ragazze l'opportunità d'incontrare gente di terre lontane e di imparare a conoscere la loro cultura, piantando così il seme della futura comprensione tra i popoli.

Dal 1927 studenti e famiglie ospiti di tutto il mondo continuano ad allargare i propri orizzonti e ad arricchire la propria esistenza grazie alla generosità del programma scambi di giovani. Gestito da club, distretti e gruppi multidistrettuali, il programma è attualmente esteso a 82 Paesi e interessa più di 8.000 studenti l'anno.
I primi scambi documentati risalgono al 1927, quando il Rotary Club di Nizza, in Francia, diede il via agli scambi di studenti europei. Gli scambi tra i club della California e dell'America Latina iniziarono nel 1939, per estendersi alle regioni orientali degli Stati Uniti nel 1958.

 

Progetti

I club Rotaract, oltre a riunioni formali, generalmente una o due al mese, che comprendono relazioni, visite ad aziende, attività culturali, dibattiti e visite ad altri club, svolgono un'attività di servizio. Di solito il servizio viene identificato in un progetto che può essere intrapreso dal club singolo o in collaborazione con altri club, quando non addirittura dall'intero distretto. Normalmente i progetti intrapresi riguardano la tutela dell'ambiente, il patrocinio di attività locali, campagne per portare aiuto ai paesi in via di sviluppo.

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento (Giovedì 09 Luglio 2015 10:10)